Riforma del Terzo settore: pubblicato il Codice del Terzo settore

3 Agosto 2017

Per quanto riguarda la riforma del Terzo settore è stato pubblicato ieri 2 agosto nella Gazzetta Ufficiale ed è in vigore da oggi il Decreto Legislativo 3 luglio 2017, n. 117 “Codice del Terzo settore, a norma dell’articolo 1, comma 2, lettera b), della legge 6 giugno 2016, n. 106”. Il testo del Codice, che tra la preliminare deliberazione del Consiglio dei ministri del 12 maggio 2017 e quella del 28 giugno ha subito diverse opportune rettifiche ed integrazioni, stabilisce che si qualificano come enti del Terzo settore le organizzazioni di volontariato, le associazioni di promozione sociale, gli enti filantropici, le imprese sociali, incluse le cooperative sociali, le reti associative, le società di mutuo soccorso, le associazioni, riconosciute o non riconosciute, le fondazioni e gli altri enti di carattere privato diversi dalle società costituiti per il perseguimento, senza scopo di lucro, di finalità civiche, solidaristiche e di utilità sociale mediante lo svolgimento di una o più attività di interesse generale in forma di azione volontaria o di erogazione gratuita di denaro, beni o servizi, o di mutualità o di produzione o scambio di beni o servizi, ed iscritti nel registro unico nazionale del Terzo settore.

Condividi