La Commissione sta tracciando il percorso per raggiungere l’obiettivo di rendere l’Unione europea neutrale dal punto di vista climatico entro il 2050. Raccomanda una riduzione netta delle emissioni di gas serra del 90% entro il 2040 rispetto ai livelli del 1990, in linea con i recenti pareri scientifici e gli impegni dell’UE nell’ambito dell’accordo di Parigi.

Per raggiungere l’obiettivo di riduzione del 90% entro il 2040 saranno necessarie le seguenti azioni:

  • attuare pienamente le leggi UE esistenti per ridurre le emissioni di almeno il 55% entro il 2030;
  • decarbonizzare l’industria facendo affidamento sui punti di forza esistenti come l’energia eolica, idroelettrica e gli elettrolizzatori. Per intensificare questo filone di lavoro, la Commissione ha presentato nuove misure per gestire le emissioni di carbonio da parte dell’industria nell’UE che vedranno investimenti in tecnologie in grado di catturare e immagazzinare carbonio e riutilizzarlo;
  • aumentare la produzione nazionale in settori in crescita come batterie, veicoli elettrici, pompe di calore, celle solari e altri;
  • mantenere l’equità, la solidarietà e le politiche sociali al centro della transizione, aiutando i cittadini, le regioni, le imprese e i lavoratori vulnerabili attraverso strumenti come il Fondo sociale per il clima e il Fondo per una transizione giusta;
  • mantenere un dialogo aperto con tutte le parti interessate, compresi gli agricoltori, le imprese, le parti sociali e i cittadini.

Negli ultimi cinque anni, il cambiamento climatico ha causato danni economici stimati in 170 miliardi di euro. I suoi costi e gli impatti sugli esseri umani sono sempre più grandi e visibili. Dobbiamo agire ora per rafforzare la resilienza dell’Europa contro le crisi future ed essere meno dipendenti dalle importazioni di combustibili fossili. Un obiettivo climatico per il 2040 aiuterà inoltre l’industria, gli investitori, i cittadini e i governi europei a prendere decisioni in questo decennio che manterranno l’UE sulla buona strada per raggiungere il suo obiettivo di neutralità climatica nel 2050.

L’obiettivo sarà ora discusso con il Parlamento europeo e gli Stati membri. La prossima Commissione presenterà proposte legislative su tale base.

La Legge europea sul clima trasforma in legge l’obiettivo stabilito nel Green Deal europeo affinché l’economia e la società europee diventino climaticamente neutrali entro il 2050. La legge fissa l’obiettivo intermedio di ridurre le emissioni nette di gas serra di almeno il 55% entro il 2030, rispetto a Livelli del 1990.