Diritto sanitario

Gli ambiti di intervento riferibili al comparto sanitario, possono essere così, tra l’altro, sinteticamente individuati

assistenza ordinaria, e in particolare (i) pareristica (in materia di obbligazioni e contratti, tutela dei diritti, attività contrattuale delle Aziende sanitarie ed ospedaliere e alle connesse procedure di selezione, imposte dalla disciplina legale e dalle disposizioni contenute nella lex specialis di gara, etc.), (ii) assistenza nella negoziazione e redazione di testi contrattuali (contratti commerciali, di fornitura, di appalto, di affitto, etc.), (iii) la predisposizione di atti di significazione e diffida verso soggetti pubblici e privati;

contenzioso e arbitrati, inerente, tra l’altro, l’attività di rappresentanza ed assistenza in ogni fase e grado di giudizio, sino alle Magistrature Superiori, con riferimento (i) alla responsabilità del medico e della struttura sanitaria (pubblica, privata e/o accreditata e strutture ospedaliere classificate) in tema di medical malpractice per controversie riguardanti contestazioni di omessa e/o tardiva diagnosi con particolare riferimento alla materia oncologica e ginecologica, esito infausto di cure e/o interventi di ortopedia, cardiologia, neurologia, oculistica, ginecologia, problematiche connesse all’assistenza ginecologica, neonatale e pediatrica, etc., (ii) alle controversie inerenti l’impugnazione di atti e provvedimenti relativi ai criteri di erogazione delle prestazioni sanitarie, la programmazione della spesa sanitaria, l’autorizzazione e l’accreditamento delle strutture sanitarie, etc., (iii) al recupero di crediti sanitari (con particolare riferimento alle strutture ospedaliere classificate, anche secondo speciali normative di riferimento);

assistenza straordinaria diffusa esperienza a favore di enti non commerciali e di enti ecclesiastici che gestiscono attività sanitarie per quanto concerne (i) l’assistenza nella riorganizzazione degli assetti istituzionali e giuridico-patrimoniali di enti, avente ad oggetto lo scorporo e/o la concentrazione di beni o rami aziendali in enti strumentali (anche di nuova costituzione), (ii) l’assistenza legale e fiscale nelle fasi di cessione di aziende e/o rami aziendali; (iii) l’assistenza nella fasi di restructuring, (iv) l’attività di due diligence legali, fiscali ed amministrative.